Cosa
facciamo

Dal 1975 il FAI - Fondo Ambiente Italiano si prende cura del patrimonio d'arte e natura italiano, recuperando, restaurando e curando splendidi gioielli che, grazie alla Fondazione, oggi appartengono nuovamente all’Italia e a tutti noi.

Raccogliamo e raccontiamo le storie di luoghi speciali

Ogni giorno ci impegniamo a preservare il nostro passato, con uno sguardo rivolto al futuro. Utilizziamo tecnologie di ultima generazione e siamo supportati dai migliori professionisti che ci aiutano a raggiungere quell’eccellenza che rappresenta il valore di riferimento del nostro lavoro.

I grandi restauri nella seconda parte del 2016 vedono il FAI impegnato nel recupero di una millenaria testimonianza della storia e della tradizione salentina e di una lingua di terra a picco sul mare, immersa nel Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Tra i tanti:

Abbazia di Santa Maria di Cerrate (Lecce) - Scolpita nell’XI secolo nella bianca pietra leccese, pregevole testimonianza del Romanico pugliese

Podere Case Lovara a Punta Mesco (La Spezia) - Un podere agricolo immerso nel Parco delle Cinque Terre, affacciato su una distesa di mare e raggiungibile solo a piedi, sul sentiero tra Levanto e Monterosso

A Ossuccio, tra la sponda occidentale del lago di Como e l'Isola Comacina, è ormeggiata la Velarca dal 1961. Fu progettata dallo studio BBPR con l'obiettivo di farne un luogo di villeggiatura e d'incontro per gli intellettuali che in quegli anni frequentavano il lago.
La storia del design italiano anni Sessanta e la centenaria tradizione culturale lariana si fondono in una delle cornici più tipiche del Lago di Como.
La Velarca è stata donata al FAI nel luglio 2011 dal prof. Aldo Norsa e dalla moglie Maria Luisa.

Diventa Ambasciatore della bellezza